Nurse24.it
Redazione

Studenti, benvenuti nel mio Purgatorio: la Rianimazione

Ho sempre creduto che non mi sarei mai dato per sconfitto, ma quando alla domanda: "come stai?" rispondi "non lo so", ti rendi conto che qualcosa sta cambiando in te e ti sta segnando. In fondo siamo infermieri, ma anche persone: spesso ci paragonano ad angeli venuti a far solo del bene, non capendo

Domenica Servidio

Tetano, caratteristiche e trattamento

Il tetano è una malattia infettiva acuta non contagiosa causata dal batterio Clostridium tetani. Va sfatato un mito: non è la ruggine a essere pericolosa, il problema tetano si pone se l'oggetto con cui ci si fa male è contaminato da feci di cavalli, mucche, ovini che contengono il batterio. La mala

Chiara Vannini

Agenti patogeni delle malattie infettive

I microrganismi sono piccole strutture invisibili ad occhio nudo, dotate di patrimonio genetico e con particolari caratteristiche cellulari quali un citoplasma, una parete cellulare, una membrana, che popolano il nostro organismo e tutto ciò che ci circonda. Sebbene invisibili ad occhio nudo, infatt

Corradino Ignelzi

Fare diagnosi di infertilità femminile

L’infertilità femminile interessa il 15% circa delle donne. La causa principale è l’avanzare dell’età che determina la riduzione della capacità riproduttiva. Le indagini iniziali prevedono una corretta anamnesi la quale è la base di partenza per un percorso che porti alla definizione della causa di

Silvia Ancona

Infermiera e campionessa mondiale, la storia di Sara Naldi

Si chiama Sara Naldi, viene da Monghidoro e, da poco, è diventata campionessa mondiale di Powerlifting, una disciplina di forza basata su tre tipi di sollevamento: panca, squat e stacco. Ma in pochi sanno che Sara, accanto a questo sport, ha un’altra grande passione che sta cercando di trasformare n

Corradino Ignelzi

Diagnosi di infertilità maschile

L'infertilità maschile interessa il 7% degli uomini e sempre di più i giovani. Le cause sono la produzione insufficiente di spermatozoi oppure la natura qualitativamente alterata degli spermatozoi (per ridotta motilità, alterata morfologia, DNA danneggiato) che ostacola il concepimento. Anamnesi sp

Ilaria Campagna

Reflusso gastroesofageo, la malattia del bruciore gastrico

La malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE) è caratterizzata dalla risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago. Si manifesta prevalentemente con bruciore retrosternale, reflusso acido, bruciore alla gola e tosse stizzosa. Nella maggior parte dei casi, la malattia da reflusso gastroesofag

Domenica Servidio

Glaucoma, il silenzioso ladro della vista

Definito anche "il silenzioso ladro della vista", il glaucoma rappresenta una fra le prime cause di cecità a livello mondiale dopo la cataratta. Si tratta di una patologia oculare correlata generalmente ad una pressione dell'occhio troppo elevata che, se non trattata, causa una riduzione del campo v

Silvia Ancona

Coscienza etico deontologica negli studenti infermieri

"Quali sono i modi e i luoghi in cui gli studenti infermieri interiorizzano i valori della Professione?", questo il titolo della ricerca qualitativa condotta dal Corso di Laurea in Infermieristica dell'Università di Bologna in collaborazione con l’Ordine provinciale. L'obiettivo dello studio era que

Redazione

Cure tradizionali e amore per il prossimo, ecco l'Africa

Nel mese di marzo 2019 ho intrapreso un viaggio in Benin, stato dell'Africa Occidentale, ci scrive Alberto Vettori, neo infermiere. Durante il mio soggiorno ho centrato la mia attenzione sia sulle varie differenze etnico-culturali e sulla realtà socio-sanitaria del paese, ma soprattutto ho approfond

Monica Vaccaretti

Biopsia prostatica: tipologie e procedura d'esecuzione

La biopsia prostatica, che dura tra i cinque e i dieci minuti, si svolge ambulatorialmente in anestesia locale e consiste nell’eseguire il prelievo di alcuni frustoli di tessuto prostatico sotto guida ecografica trans rettale e con anestesia locale superficiale ed una più profonda del plesso nervoso

Soraya Carnemolla

Scarlattina, la malattia esantematica provocata da batteri

La scarlattina è l’unica malattia infettiva esantematica tipica dell’infanzia provocata da batteri. I sintomi della scarlattina compaiono in genere dopo 2-5 giorni dal contagio (febbre, cefalea, nausea, vomito, dolore alla gola), mentre dopo 12-48 ore compare il caratteristico esantema rosso scarlat

Monica Vaccaretti

SLA, una battaglia eroica che sai già di perdere

Di anno in anno la lista dell’elenco dei compleanni si allungava di speranze e si accorciava di aspettative. Mi scontravo con la realtà dei fatti e la progressiva perdita dei motoneuroni rimasti. Quando morivano si spegneva una parte di me. Black out. Corto circuito. Lampadina fulminata. Senza corre

Soraya Carnemolla

Epatite A: conoscere e riconoscere la malattia infettiva

L'epatite A è la patologia associata al contagio dal virus HAV appartenente agli Hepatovirus. La malattia ha un periodo di incubazione che va da 15 a 50 giorni e un decorso generalmente benigno che non cronicizza mai. Nonostante sia più frequente l'assenza di sintomi, è possibile riscontrare malesse

Francesca Gianfrancesco

Kernig e Brudzinski, segni specifici di sindrome meningea

Le meningiti sono la manifestazione di un’infiammazione delle leptomeningi (aracnoide e pia madre). L’esame chimico-fisico e microbiologico del liquido cefalo-rachidiano resta il gold standard, ma la sindrome meningea può essere meglio diagnosticata attraverso la ricerca di segni neurologici specifi

Corradino Ignelzi

Isteroscopia

L’isteroscopia è una procedura diagnostica mini-invasiva che può essere anche utilizzata per piccole procedure operative (come l’asportazione di polipi o residui abortivi o piccoli fibromi peduncolati). Se la procedura è esclusivamente diagnostica può essere eseguita in ambulatorio e non richiede an

Marco Alaimo

Cancro al seno: un progetto che parte dalle scuole

Numerose esperienze hanno dimostrato la maggiore efficacia di un intervento educativo quando i messaggi sono trasmessi direttamente dagli insegnanti ai loro studenti. Per questo motivo è stato costruito un progetto educativo da svolgere all'interno delle scuole sulla prevenzione del tumore alla mamm

Marco Alaimo

Screening tumore della mammella

Per screening mammografico intendiamo una serie di esami o indagini strumentali eseguiti a largo spettro per individuare un carcinoma alla mammella o le sue prime "manifestazioni" quando ancora non provocano sintomi.Mammografia e autopalpazione: il ruolo dell'infermiere negli screeningMammografo, st

Marco Alaimo

Tumore alla mammella

Il tumore alla mammella è una malattia potenzialmente grave dovuta alla moltiplicazione incontrollata di alcune cellule della ghiandola mammaria che si trasformano in cellule maligne. L’esordio può essere asintomatico e i primi sintomi possono manifestarsi ad uno stadio già avanzato della neoplasia.

Silvia Stabellini

Come si scrive una bibliografia

Scrivere la bibliografia sembra l’ultima cosa da fare dopo le fatiche della stesura del testo. Spesso lo si vede come un elenco di tutti i libri, articoli, siti consultati che si può “buttare giù” in due minuti. Ma se consideriamo che la bibliografia può da sola dare un’idea del tipo di testo che pr

Corradino Ignelzi

Approccio terapeutico al tumore al collo dell’utero

Secondo la Federazione Internazionale di Ginecologia e Ostetricia (FIGO) il tumore della cervice uterina viene suddiviso in 4 stadi (stadio 0, stadio I, stadio II, stadio III e stadio IV). Lo stadio della malattia è l’elemento principale che guida la scelta del trattamento: la chirurgia, la radioter

Arianna Caputo

SLA, conoscere la Sclerosi Laterale Amiotrofica

La sclerosi laterale amiotrofica è una patologia neurodegenerativa che colpisce i motoneuroni, cellule cerebrali preposte al controllo dei muscoli, compromettendo progressivamente i movimenti della muscolatura volontaria. Come tutte le malattie rare, la genesi della SLA è ancora sconosciuta, sebbene

Corradino Ignelzi

Colposcopia

La colposcopia è l’esame di approfondimento e diagnosi in caso di pap test positivo. Lo scopo della colposcopia è quello di prevenire e diagnosticare precocemente i tumori del collo dell’utero e consiste nel guardare con uno strumento ottico, chiamato colposcopio, l’epidermide del collo dell’utero c

Francesca Gianfrancesco

Calcolosi delle vie urinarie

Per calcolosi delle vie urinarie si intende la presenza di un calcolo - cioè la formazione di aggregati di minerali e sostanze organiche, di dimensioni variabili - contenuto all’interno delle cavità escretrici del sistema urinario, dai calici all’uretra. La calcolosi (o litìasi dal greco lithos, sas