Chiara Vannini

Sindrome di Charge

La sindrome di Charge è una malattia genetica, autosomica dominante, considerata ad oggi una delle maggiori cause di cecità e sordità associate. L'incidenza riportata in letteratura va da 0,1 a 1,2 casi ogni 10.000 nati. Ad oggi non vi è una cura per la sindrome di Charge, tuttavia alcuni interventi

Soraya Carnemolla

Quinta malattia, come riconoscerla e cosa fare

La quinta malattia è un’infezione benigna dell’infanzia causata dal Parvovirus B 19, definita anche eritema infettivo o megaloeritema in quanto è caratterizzata da un esantema che parte dal viso e che conferisce un aspetto di "guance schiaffeggiate"; in seguito si diffonde a tutto il corpo.Cos’è la

Daniela Berardinelli

Infezione da Escherichia Coli

Con il nome Escherichia coli (E. coli) si definisce un gruppo di batteri Gram-negativi che risiedono normalmente nell’ambiente, nei cibi e nell’intestino di soggetti sani ed animali. La maggior parte degli E. coli sono innocui, ma alcuni ceppi hanno acquisito geni che consentono loro di causare infe

Silvia Stabellini

Neurofibromatosi, un insieme complesso di malattie rare

Con il termine neurofibromatosi si intendono un gruppo di patologie genetiche tutte caratterizzate dalla presenza di neurofibromi o neuromi. Ciò che le distingue è la patogenesi, la severità del quadro clinico e la prognosi. Le neurofibromatosi sono classificate come malattie rare. La forma più freq

Domenica Servidio

Sifilide, trattamento terapeutico e prevenzione

Il trattamento della sifilide è ottenibile con l’uso dell’antibiotico penicillina. La preparazione, il dosaggio e la lunghezza del trattamento dipendono dallo stadio della malattia e dalle sue manifestazioni cliniche. L’efficacia di questa terapia sul controllo dell’infezione e del contagio (ma ovvi

Domenica Servidio

Sifilide o Lue: cause, sintomi ed epidemiologia

La sifilide (conosciuta anche come Lue) è un’infezione genitale che causa ulcere ed escoriazioni e facilita la trasmissione dell’HIV. Si sviluppa in diversi stadi, ciascuno caratterizzato da sintomi e decorso diverso. Dal momento che alcune fasi della malattia hanno un lungo decorso senza manifestaz

Redazione

Il bivio e quella strada che sceglierei ancora e ancora

Mi presento: sono Mattia Colagrossi, ho 22 anni, sono nato il 29 gennaio del 1996 a Roma e sono “un infermiere” (lo metto fra le virgolette, perché mi manca ancora un anno alla laurea). La mia avventura è nata presso l’Ospedale Pediatrico del Bambino Gesù e lì, per ben tre volte è stata messa in dis

Arianna Caputo

Morbo di Kawasaki

Il morbo di Kawasaki è una vasculite, ossia una flogosi dei vasi sanguigni che colpisce le arterie di piccolo e medio calibro e, particolarmente, le arterie coronariche. La patologia, che prende il nome dal suo scopritore, tende a presentarsi in neonati e bambini tra 1 anno ed 8 anni e rappresenta l

Francesca Gianfrancesco

La psoriasi: cos'è e come si manifesta

La psoriasi è un disturbo autoimmune specifico dei tessuti, ad andamento cronico-recidivante che provoca chiazze gonfie, rosse e squamose sulla pelle. È caratterizzata da un aumento dell'attività miotica dell'epidermide con eziologia non ancora ben definita.La psoriasi non è contagiosaPsoriasi, mala

Chiara Vannini

Somministrazione terapia intranasale

La terapia intranasale viene effettuata attraverso la somministrazione di alcune tipologie di farmaci direttamente nella mucosa nasale attraverso l’utilizzo di uno specifico device. Il farmaco non solo viene assorbito velocemente e raggiunge rapidamente livelli terapeutici, ma evita l’assorbimento e

Silvia Stabellini

Endometriosi, una patologia difficile per tutti

L’endometriosi è una condizione clinica in cui l’endometrio, ovvero la mucosa che riveste la cavità uterina, si trova anche all’esterno dell’utero. Solitamente l’endometriosi coinvolge le ovaie, le tube e altri organi e tessuti presenti nella pelvi. Raramente questa patologia può coinvolgere anche g

Soraya Carnemolla

Epatite B, tutto quello che c'è da sapere

L'epatite B è un'infezione che colpisce il fegato, causata dal virus HBV, a DNA appartenente al genere degli Orthohepadnavirus della famiglia degli Hepadnaviridae. È uno dei virus più infettivi al mondo, è causa di epidemie in alcune parti dell'Asia e in Africa ed è a carattere endemico in Cina. Più

Ivan Loddo

Infezione da Helicobacter Pylori, come riconoscerla e cosa fare

L'Helicobacter Pylori (HP) è il batterio più diffuso negli stomaci degli esseri umani. Si tratta di un batterio spiriliforme flagellato gram negativo delle dimensioni di circa 3 micrometri. L'Helicobacter Pylori (HP) è il principale agente causale della gastrite e detiene un ruolo da protagonista ne

Chiara Vannini

Mal di pancia e diarrea? Ecco come comportarsi

Per diarrea si intende un disturbo della defecazione che comporta una frequente emissione di feci durante la giornata (almeno 3-4 volte al giorno), solitamente di aspetto liquido o semi - solido. Se di breve durata, è un disturbo che di norma non desta preoccupazione perché non comporta conseguenze

Soraya Carnemolla

Influenza, fa più morti della meningite

L’influenza è una malattia infettiva che ogni uomo sperimenta più volte nel corso della propria esistenza. L'influenza si diffonde nel mondo in epidemie annuali, provocando da tre a cinque milioni di casi gravi (ospedalizzati) e da 250.000 a 500.000 morti.Influenza, cause, diagnosi, terapia e preven

Davide Mori

Ittero, che cos'è e a cosa è dovuto

Con il termine ittero si intende la pigmentazione giallastra che assumono la cute, le mucose ed i liquidi corporei negli individui che presentano un elevato valore di bilirubina nel sangue. Il trattamento dell’ittero, che non è una patologia ma una manifestazione, dipende dalla forma e dalle cause d

Francesca Gianfrancesco

Infortunio biologico da puntura accidentale, cosa fare

Gli infermieri sono la categoria più esposta al rischio di infortunio biologico in ambito ospedaliero e tagli e puntura accidentale costituiscono in Italia circa il 75% dei cosiddetti “incidenti occupazionali a rischio biologico”. Cosa fare, qual è e come si articola la procedura da attivare in caso

Davide Vaiana

Ipertrofia prostatica benigna

L’ipertrofia prostatica benigna (IPB) è una patologia che consiste nell’aumento di dimensioni della ghiandola prostatica e dello stroma fibromuscolare, con conseguente restringimento dell’uretra lungo il decorso prostatico (uretra prostatica), con anomalie importanti per l’attività minzionale. La su

Davide Mori

Leucemia: diagnosi e come si cura

La leucemia è un termine con cui si indicano una serie di patologie maligne che comportano la produzione neoplastica incontrollata di cellule staminali emopoietiche (globuli rossi, globuli bianchi, e piastrine) all'interno del midollo osseo. In Italia vengono diagnosticati circa 15 nuovi casi di leu

Ivan Loddo

Morbo di Alzheimer, la più diffusa tra le demenze senili

Il morbo di Alzheimer - che prende il nome da Alois Alzheimer, il neuropatologo tedesco che per primo lo descrisse - è una patologia neurodegenerativa, progressiva e irreversibile. La malattia di Alzheimer colpisce la memoria e le funzioni cognitive, ripercuotendosi sulla capacità di parlare e di pe

Tiziano Garbin

Aneurisma della aorta: definizione, cause ed assistenza

L'aneurisma della aorta (o aneurisma aortico) è una condizione patologica in cui c'è una dilatazione permanente e localizzata di un tratto della arteria aorta. Si forma quando le fibre della tonaca media si logorano, degenerano o si assottigliano e i meccanismi riparativi le rimpiazzano con tessuto

Redazione

Fine vita dell'anziano con insufficienza d’organo end stage

La guarigione dalla malattia non sempre è possibile, ma anche in questo caso l’infermiere ha ancora molto da dare e altrettanto da ricevere. Allora non esiste alcuna contraddizione, perché la qualità di vita è sempre perseguibile e deve essere sempre perseguita. Da questo assunto è partito il proget

Daniela Berardinelli

Sostituzione catetere vescicale, quando e perché

Ad oggi non ci sono prove efficaci su quale sia la frequenza ottimale per sostituire il catetere vescicale, ma la necessità di mantenere il catetere in situ dovrebbe essere rivalutata periodicamente e il catetere dovrebbe essere rimosso appena possibile per l’alto rischio di infezioni delle vie urin

Ivan Loddo

Polmonite, cos'è e come si tratta

La polmonite è una patologia infiammatoria che colpisce i polmoni e il sistema respiratorio; generalmente è determinata da infezioni batteriche (20-60% dei casi) e virali, mentre più rari sono i quadri di polmoniti fungine o causate da parassiti. In Italia di polmonite muoiono ogni anno circa 10 mil