Nurse24.it
Ostetrica
Redazione

Modificazioni fisiologiche di apparato respiratorio e urinario

L’organismo della donna durante la gravidanza si prepara al parto e all’allattamento ed è influenzato dagli ormoni gravidici, dalla crescita fetale e dall’adattamento fisiologico materno che comporteranno una serie di modificazioni le quali per la maggior parte ritorneranno alla normalità dopo il pa

Redazione

Modificazioni di apparato cardiocircolatorio e massa sanguigna

L’organismo della donna durante la gravidanza si prepara al parto e all’allattamento ed è influenzato dagli ormoni gravidici, dalla crescita fetale e dall’adattamento fisiologico materno che comporteranno una serie di modificazioni le quali per la maggior parte ritorneranno alla normalità dopo il pa

Redazione

Modificazioni fisiologiche di peso e metabolismo

L’organismo della donna durante la gravidanza si prepara al parto e all’allattamento ed è influenzato dagli ormoni gravidici, dalla crescita fetale e dall’adattamento fisiologico materno che comporteranno una serie di modificazioni le quali per la maggior parte ritorneranno alla normalità dopo il pa

Redazione

Modificazioni fisiologiche apparato genitale e tegumentario

L’organismo della donna durante la gravidanza si prepara al parto e all’allattamento ed è influenzato dagli ormoni gravidici, dalla crescita fetale e dall’adattamento fisiologico materno, che comporteranno una serie di modificazioni le quali per la maggior parte ritorneranno alla normalità dopo il p

Sara Visconti

Gestione della fase latente del travaglio

La gestione della fase latente del travaglio parte da una corretta informazione ed educazione della donna durante la gravidanza, nel percorso di accompagnamento alla nascita, fino al corretto riconoscimento in accettazione ostetrica e la seguente scelta di rimandare la donna a casa o ricoverarla in

Sara Visconti

Fase latente del travaglio, come riconoscerla

Saper riconoscere e comprendere quale fase del travaglio sta attraversando la donna è fondamentale per due principali motivi: misconoscere una fase latente del travaglio e quindi considerarla attiva può comportare induzioni iatrogene o accelerazioni inutili, oltre a determinare una condizione emotiv

Redazione

Anomalie e patologie del cordone ombelicale

Il cordone (o funicolo) ombelicale è l’organo che mette in comunicazione il feto con la placenta; è composto da due arterie che trasportano sangue ricco di CO2 e cataboliti dal feto alla placenta e da una vena che riporta il sangue ossigenato e ricco di nutrienti dalla placenta al feto. I vasi sono

Redazione

Distacco intempestivo di placenta normalmente inserita

La placenta è normalmente attaccata alla parete uterina per mezzo dei villi coriali che fungono anche da mezzo di scambio dal sangue materno verso quello fetale di ossigeno e nutrimento ed in senso inverso di anidride carbonica e altre sostanze di rifiuto del feto. Nell’1% delle gravidanze si riscon

Redazione

Placenta accreta, sintomi e trattamento

L’accretismo placentare rappresenta una delle cause più rilevanti di mortalità e morbilità materna oltre ad essere il responsabile della maggior parte delle isterectomie post partum (TC demolitore). Negli ultimi 40 anni l’incidenza di placenta accreta è aumentata, attualmente si stima intorno ad un

Redazione

DDL aggressioni, FNOPO: approvazione ottimo segnale dalla politica

Il via libera alla Camera con voto unanime al Ddl recante “Disposizioni per la tutela della sicurezza degli esercenti le professioni sanitarie e sociosanitarie” è un’ottima dimostrazione del giusto riconoscimento che la Politica deve avere nei confronti dei professionisti sanitari e sociosanitari. A

Redazione

Placenta previa: anomalie della posizione della placenta

Quando l’impianto dell’embrione avviene nel segmento uterino inferiore (tra il corpo dell’utero e l’orifizio uterino interno) e la placenta raggiunge o ricopre, parzialmente o completamente, l’orifizio uterino interno, viene definita placenta previa. Tale patologia, in tutte le sue varietà, è presen

Redazione

Fnopo: servono più ostetriche in tutti gli ambiti di competenza

Il nuovo stanziamento di risorse per la sanità, contenuto nel provvedimento del Governo, il cosiddetto “Decreto Rilancio”, per complessivi 3,2 miliardi di euro è di certo una buona notizia, ma si faccia attenzione a non guardare solo all’emergenza senza mettere in campo, invece, azioni di lungo peri

Michele Antonacci

Coordinamento ostetrico e la carenza di concorsi specifici

La figura del coordinatore, cuore pulsante nell’organizzazione e nella gestione delle unità operative, è dotato di conoscenze e competenze specifiche. Le norme vigenti inquadrano in maniera indiscutibile - in relazione agli interventi assistenziali orientati alla promozione della salute in campo ses

Corradino Ignelzi

Giornata dell’ostetrica e il romanzo del loro percorso sporco

Il 2020 è l’anno Internazionale dell’infermiera/e e dell’ostetrica/o e per ironia della sorte sono tra le categorie messe maggiormente a dura prova dalla pandemia in atto. Inoltre, oggi - 5 maggio - si festeggia la Giornata Internazionale dell’Ostetrica/o il cui slogan è: Le Ostetriche con le donne:

Redazione

Profilassi malattia tromboembolica in travaglio e parto

Durante la gravidanza, in travaglio e durante il puerperio si determina un cambiamento emocoagulativo verso un’azione pro-coagulante che condiziona un’aumentata incidenza di tromboembolia venosa (TEV). Dopo aver individuato i casi a rischio attraverso l’opportuno screening bisogna iniziare una tromb

Redazione

Profilassi malattia tromboembolica in gravidanza e puerperio

Tutte le donne che affrontano una gravidanza dovrebbero essere sottoposte ad una attenta valutazione dei fattori di rischio di tromboembolismo venoso (TEV) nelle prime settimane di gestazione o prima della gravidanza. Dopo aver eseguito lo screening e valutato il rischio tromboembolico è opportuno i

Sara Visconti

Febbre materna e sorveglianza benessere fetale in travaglio

In caso di febbre materna (T > 38°) è indicato sorvegliare il benessere fetale tramite monitoraggio cardiotocografico (CTG) continuo. Le infezioni endouterine si associano alle anomalie del battito cardiaco fetale, tuttavia va ricordato che il monitoraggio cardiotocografico non è un valido predittor

Redazione

Assistenza e coordinamento ostetrico in ginecologia

La ginecologia è il ramo della medicina che studia e cura le malattie dell'apparato genitale femminile e gli eventi della vita sessuale della donna. Il reparto di ginecologia offre un’assistenza ambulatoriale di prevenzione, diagnosi e cura e una degenza pre e post-chirurgica di day hospital e day s

Sara Visconti

Sistemi di allerta precoce in ostetricia: MEOWS

La gravidanza, il parto e il periodo post-natale sono eventi fisiologici; il monitoraggio clinico durante il percorso nascita deve in ogni caso rappresentare una parte integrante del processo assistenziale al fine di poter riconoscere precocemente un eventuale deterioramento delle condizioni general

Sara Visconti

Gestione clinica della sepsi ostetrica: sepsis six

La gestione della sepsi materna costituisce una sfida complessa per i professionisti della salute in ambito ostetrico, poiché i soggetti coinvolti contemporaneamente sono due (madre e feto) e i cambiamenti fisiologici della gravidanza possono mascherare e confondere i segni dell’infezione rendendo p

Sara Visconti

Sepsi in ostetricia, perché parlarne

La sepsi in gravidanza, secondo un’analisi eseguita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, è responsabile del 10,7% delle morti materne a livello globale e si colloca al terzo posto tra le cause di morte materna, preceduta dall’emorragia che causa il 27% dei decessi e dai disordini ipertensivi p

Redazione

Malattia Trombo Embolica in gravidanza e puerperio

La malattia trombo embolica o trombosi venosa profonda (TVP) è lo sviluppo di formazioni trombotiche nel distretto venoso profondo (frequentemente a carico di un arto inferiore o in gravidanza più spesso a livello iliaco-femorale). In gravidanza aumenta lo stato di “coagulabilità” che probabilmente

Redazione

Taglio cesareo emergente

Soprattutto durante il travaglio, ma anche prima del termine della gravidanza, possono emergere alcune complicanze che costringono il ginecologo a ricorrere al taglio cesareo urgente/emergente quando il parto vaginale risulta meccanicamente impossibile o può comportare rischi eccessivi per il feto e

Mavì Puglia

Herpes genitale in gravidanza

L’herpes genitale è un virus che può essere comunemente contratto anche dalle donne in gravidanza, le quali sono a rischio di trasmetterlo al feto per contatto al momento del parto. L’incidenza di tale infezione è di 5-80 casi per 100.000 nati vivi. In molti casi comunque si tratta di vecchie infezi