Nurse24.it
Professione
Giacomo Sebastiano Canova

Ripartiamo dalla formazione

In questi giorni la parola forse più utilizzata e sentita è “ripartenza”. Allora la domanda sorge quasi spontanea: e se fosse la nostra professione a dover ripartire? Da dove iniziare? Uno degli aspetti che dovrebbe essere preso in seria considerazione è la formazione, intesa sia come base (laurea t

Ferdinando Iacuaniello

Il flashback che rischiamo di rivivere

Le ultime settimane, complici il calo dei pazienti positivi e il decongestionamento dei reparti Covid, hanno lasciato il tempo e le energie – più o meno lucide – di riflettere su cos’è successo in questi tre mesi. Il malumore, come prevedibile, sta crescendo. Troppi i morti, troppe le incongruenze,

Giordano Cotichelli

Non si va da nessuna parte, da soli

Le proteste del “dopo-Covid” (virgolette d’obbligo) in Italia e contro la violenza razzista negli Usa, argomenti e luoghi apparentemente lontani nello spazio e nel tempo, ma in realtà più vicini di quanto non si creda. È giusto tornare alle mobilitazioni sindacali, ma è tempo di andare oltre la faci

Redazione

Bene potenziamento con istituzione infermiere di famiglia

Con questo decreto viene confermata e istituita “per legge” la figura dell’infermiere di famiglia/comunità, ma è solo il primo passo. Commenta così il via libera del Cdm al Decreto Rilancio Barbara Mangiacavalli, presidente Fnopi, che punta però i riflettori sulla questione terapie intensive: Non po

Redazione

Mangiacavalli: Crisi serva a ripensare professione infermieri

Investire sul personale, da tutti i punti di vista, e attuare le indicazioni del Patto per la Salute: è il modo migliore per far tesoro di questa crisi, per ripensare e rinnovare il nostro sistema sanitario nazionale. E la giornata di oggi ci insegna che la storia ha sempre una lezione per chi la vu

Redazione

Istantanee della professione, LIVE per celebrare il 12 maggio

È un 12 maggio che rimarrà impresso nella storia quello del 2020 e non solo perché coincide con il bicentenario della nascita di Florence Nightingale, madre dell’Infermieristica moderna. L’emergenza Covid-19 continua ancora oggi a stravolgere abitudini consolidate, come quella di celebrare la Giorna

Giordano Cotichelli

2020 nella consapevolezza che niente sarà più come prima

Il 12 maggio è il giorno internazionale degli infermieri ed è giusto che assuma valenza globale in omaggio ai tanti paesi poveri di cui non sapremo mai con precisione i grandi numeri della tragedia in atto. Se ha un senso parlare nella giornata del 12 maggio, questo non può che legarsi al bisogno di

Ilaria Campagna

Stato della professione infermieristica nel mondo

Dalla formazione infermieristica avanzata alla creazione di maggiori posti di lavoro, fino al rafforzamento dei ruoli di leadership. Nei prossimi 10 anni sarà fondamentale l’impegno dei governi, insieme a quello delle Associazioni professionali, delle Società Scientifiche e degli Enti regolatori, pe

Redazione

Giornata mondiale salute 2020 dedicata a infermieri e ostetriche

Il 7 aprile 2020 è il giorno in cui si celebra il lavoro di infermieri e ostetriche e si ricorda ai leader mondiali il ruolo fondamentale che svolgono nel mantenere il mondo in salute. Gli infermieri e altri operatori sanitari sono in prima linea nella risposta a COVID-19: forniscono assistenza e cu

Redazione

Nuovo Codice Deontologico degli infermieri 2019

Tredici aprile 2019, una giornata storica per la professione: gli infermieri hanno un nuovo codice deontologico. Il testo definitivo, esaminato e discusso articolo per articolo, è stato approvato dal Consiglio Nazionale nel corso di un’assemblea straordinaria. Tra le argomentazioni più sofferte: la

Redazione

Progetto Caring per un’assistenza personalizzata

Il Progetto Caring: per una assistenza personalizzata ha previsto l’implementazione della pianificazione dell'assistenza con le tassonomie Nanada-I, NOC-NIC e del modello assistenziale Primary Nursing nell’UO di Medicina dell’Ospedale di Mirandola (ASL di Modena). Un modello – spiega Lorella Rebutti

Muzio Stornelli

Anna La Torre è presidente dell’associazione storia del nursing

In un momento storico così importante soprattutto per chi, come gli infermieri, si occupa della salute dei cittadini, abbiamo deciso di fare un tuffo nella storia dell’infermieristica, in modo da ribadire l’importanza del prendersi cura. L’occasione è rappresentata dal recente Annual Meeting dell’As

Davide Mori

Pubblico ufficiale o incaricato di pubblico servizio

Tempo fa l'allora ministro della Salute, Giulia Grillo, ha dichiarato che riconoscere come Pubblici Ufficiali gli infermieri non rappresenta la via da seguire per contrastare il crescente fenomeno delle aggressioni ai loro danni. Secondo l'ex ministro, la migliore via da intraprendere, sarebbe quell

Fabio Albano

La nostra professione è senza àncora

Zygmunt Bauman la definisce società liquida, quella società dove non esistono ancore e tutto pare scorrere in un vorticoso fiume d’acqua. Dove tutto viene travolto. Una società dove non esiste né il prima né il dopo. Dove esiste solamente ciò che appare, ciò che fa cassa di risonanza, ciò che i soci

Muzio Stornelli

L’evoluzione professionale è collettiva, non individuale

Parafrasando il nostro Direttore - 2020 anno della consapevolezza -, il 2020 dovrebbe essere anche l’anno del ricordo. Un ricordo intimo, lontano nel tempo, ma “continuamente e costantemente” attuale. Il 9 gennaio del 1995, quindi quasi 25 anni fa, in Gazzetta Ufficiale veniva pubblicato il Regolame

Giordano Cotichelli

In Italia ci sono molti meno infermieri della media

L’Italia si trova di 3 punti percentuali per numero di infermieri rispetto alla popolazione (in migliaia) confrontato con la media Ocse: 5,8 infermieri contro 8,8. Dati che pongono il nostro paese in 29^ posizione su un totale di 44, appena prima di Slovacchia, Spagna, Israele, Polonia, Lettonia e G

Redazione

Premio Nurse24.it

In occasione del bicentenario della nascita di Florence Nightingale, Nurse24.it ha deciso di assegnare un premio agli Infermieri riconosciuti dalla comunità infermieristica nazionale per averla meglio rappresentata negli ultimi decenni. Tale riconoscimento sarà conferito nell’ambito di un convegno c

Redazione

DM 739/94: i 25 anni del profilo professionale dell'infermiere

14 settembre 2019: il Decreto Ministeriale n. 739/94 (profilo professionale dell'infermiere) compie 25 anni. Stilato il 14 settembre 1994 ed entrato in vigore il 24 gennaio 1995, il regolamento individua la figura professionale dell'infermiere con il seguente profilo: l'infermiere è l'operatore sani

Muzio Stornelli

Commissioni d’albo Ordini delle Professioni sanitarie

Tra i nuovi dettami organizzativi e giuridici degli Ordini delle Professioni sanitarie e la disciplina dell’esercizio delle stesse professioni un ruolo significativo è ricoperto dalle commissioni d’albo, per le quali sono eleggibili tutti gli iscritti all’albo - compresi i consiglieri e i componenti

Giordano Cotichelli

Ocse 2019: in Italia mancano gli infermieri, ma non solo

Il rapporto annuale dell’Ocse in materia di salute (Health at a Glance) consegna anche per questo 2019 uno sguardo impietoso della situazione italiana. In particolare per il personale infermieristico. A fronte di una media dei 37 paesi del mondo considerati, che rivela una percentuale di infermieri

Mimma Sternativo

Francesco Falli è Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica

Francesco Falli - infermiere e vicepresidente Ordine delle professioni infermieristiche (Opi) La Spezia - è stato insignito del titolo di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Della cerimonia dello scorso 2 giugno, durante la quale ha ricevuto il prestigioso titolo, ha parlato n

Giordano Cotichelli

La sofferenza di una professione

Il Codice Deontologico degli infermieri dell’anno 2019 ha la peculiarità di testimoniare, al pari delle precedenti edizioni, un momento di transizione del contesto socio-economico italiano, in misura maggiore di quanto si possa pretendere da un codice ed in questo, strettamente correlato alla profes

Giordano Cotichelli

Premessa storica

Lo scorso 13 aprile è stato approvato il Codice deontologico degli Infermieri italiani. Arriva a dieci anni esatti dall’ultima stesura e a venti da quella che ha aperto l’era del dopo mansionario. In ordine di tempo è la quinta versione realizzata dalla Federazione nazionale. La prima come Ordine. Q

Giordano Cotichelli

Rassegna stampa

Prima di poter analizzare il nuovo Codice Deontologico dell’anno 2019, è bene dare uno sguardo alle reazioni che esso ha provocato, in maniera positiva e negativa. Va precisato in merito che la sua emanazione è avvenuta in data 13 aprile, sostanzialmente alle porte di un lunghissimo ponte di quasi t