Nurse24.it
Sara Pieri

Emiblocco anteriore sinistro

L’emiblocco anteriore sinistro è una patologia che interessa la componente elettrica cardiaca: l’impulso elettrico viene bloccato a livello del fascio della branca sinistra anteriore a causa di un disturbo o lesione che lo interessa. La terapia dipende dalle cause scatenanti, che possono essere: l'i

Cristian Mariotti

Terapia di resincronizzazione cardiaca - CRT

La terapia di resincronizzazione cardiaca (CRT) avviene mediante l’impianto nella regione sottoclaveare di un dispositivo sottocutaneo capace di stimolare attraverso degli elettrocateteri le camere cardiache resincronizzando i ventricoli e facendo incrementare la funzione sistolica. Esistono due tip

Redazione

Innovazione e dinamismo all'80° Congresso nazionale SIC

Si è concluso l'80° Congresso Nazionale della Società Italiana di Cardiologia (SIC), tenutosi presso il Rome Cavalieri (RM) dal 12 al 15 dicembre 2019. La SIC è la Società di cardiologia più antica in Italia, capace di unire al suo interno tre grandi “anime”: ricerca, didattica e assistenza. Due le

Cristian Mariotti

Ecografia intravascolare - IVUS

L’ecografia intravascolare, o IVUS (IntraVascular UltraSound), viene utilizzata per verificare la corretta espansione della protesi endovascolare, ma non solo. L’IVUS viene inoltre utilizzato per definire meglio le caratteristiche di una placca, per misurarne l’area minima rispetto alle dimensioni d

Silvia Stabellini

Ablazione transcatetere per il trattamento delle aritmie

L’ablazione transcatetere è una procedura interventistica endovascolare, effettuabile attraverso accesso venoso o arterioso, utilizzata come terapia elettiva di alcune tachiaritmie cardiache atriali e ventricolari. L’ablazione consiste nel “bruciare” il tessuto miocardico responsabile dell’aritmia;

Cristian Mariotti

Impianto di pacemaker, come si svolge l'intervento

L'impianto di pacemaker è una procedura che viene eseguita in anestesia locale in una sala operatoria dedicata. La zona di elezione per il posizionamento del pacemaker è il margine sottoclaveare. L’infermiere ha un ruolo importante nelle varie fasi dell’impianto, dalla corretta preparazione del pazi

Cristian Mariotti

Aterectomia rotazionale, trattamento di placche calcifiche

L’aterectomia rotazionale (Rotablator) è la procedura di disostruzione dell’arteria coronaria ostruita da placche calcifiche difficili mediante l’utilizzo di una piccola fresa rotante posizionata sulla porzione distale di un apposito catetere. La sonda del Rotablator viene spinta nella coronaria fin

Redazione

Ambulatori cardiologia, l'esperienza del Maggiore di Bologna

Gli ambulatori di cardiologia nascono per la presa in carico del paziente affetto da cardiopatie nello stato di post-acuzie. Si tratta di realtà multidisciplinari la cui finalità principale è quella della presa in carico del paziente ove possibile in modo attivo, monitorando e stabilizzando se neces

Redazione

Paziente con LVAD e assistenza infermieristica

Lo scompenso cardiaco è una condizione frequente e potenzialmente invalidante. Questi pazienti hanno una pessima qualità di vita. La tecnologia VAD (Ventricular Assist Device) è una valida alternativa per migliorare la condizione di questi soggetti. L’infermiere deve essere in grado di assistere que

Cristian Mariotti

Tromboaspirazione e reolisi: Trattamento stenosi trombotiche

Tromboaspirazione manuale e reolisi rappresentano il radicale cambiamento nell’approccio all’infarto miocardico permesso dai progressi della tecnologia. La tromboaspirazione consiste nell’aspirazione del trombo con pressione negativa, mentre la reolisi sfrutta il principio fisico “dell’effetto Ventu

Cristian Mariotti

Coronarografia e angioplastica, competenze infermieristiche

Le competenze dell’infermiere di emodinamica nell’esecuzione della coronarografia, l’esame percutaneo che permette la diagnosi delle patologie stenosanti dell’albero coronarico e dell’angioplastica, l’intervento terapeutico per il ripristino del relativo flusso ematico.Coronarografia, per la diagnos

Silvia Stabellini

L’infermiere in cardiologia: uno specialista a tutto tondo

La professione infermieristica in cardiologia si trova a dover rispondere a specifici bisogni del paziente e a dover conoscere e gestire nuove tecnologie. Sono perciò requisiti fondamentali la professionalità, la capacità gestionale e relazionale e una solida competenza specialistica a tutto tondo.I

Cristian Mariotti

Cardioversione Elettrica e assistenza infermieristica

Flutter atrialeLa cardioversione elettrica (CVE) è una procedura terapeutica utilizzata per il ripristino del normale ritmo cardiaco nei pazienti affetti da fibrillazione, flutter o tachicardia atriale nei quali è stata tentata, senza efficacia, la cardioversione farmacologica.Aritmie cardiache e i

Cristian Mariotti

Infermiere di emodinamica e gestione del contropulsatore aortico

Il contropulsatore aortico (Intra Aortic Balloon Pump) è un supporto meccanico utilizzato prevalentemente nelle cardiologie interventistiche nei pazienti con quadri di shock cardiogeno, insufficienza mitralica severa o storm aritmici incoercibili. Le controindicazioni assolute al suo posizionamento

Cristian Mariotti

Fractional Flow Reserve e responsabilità dell’infermiere emodinamista

Ateromasie coronariche, quali sono funzionalmente ischemiche e quali no? Con la Fractional Flow Reserve in emodinamica è possibile discriminare la severità della stenosi per stabilire poi le strategie di intervento.Le ateromasie coronaricheLe patologie a carico dell'albero coronarico sono principalm

Cristian Mariotti

Valvuloplastica Aortica Percutanea e competenze infermieristiche

La valvuloplastica aortica è una procedura elettiva effettuata in emodinamica per via percutanea e in anestesia locale in quei pazienti con stenosi aortica di grado severo, quando non sono possibili ulteriori opzioni terapeutiche.Stenosi aorticaLa stenosi aorticaLa stenosi aortica è una patologia va