Nurse24.it
Giacomo Sebastiano Canova

Manovra di Valsalva modificata per il trattamento delle TSV

La manovra di Valsalva è un metodo semplice e facile per l’interruzione acuta della tachicardia sopraventricolare ed è stato suggerito che una modifica posturale a questa manovra sia superiore rispetto a quella standard. Per questo motivo è stata condotta una meta-analisi avente l’obiettivo di esplo

Chiara Vannini

Angina pectoris

Il termine angina pectoris deriva dal latino e letteralmente significa “dolore al petto”. Con questa terminologia, infatti, si identifica un dolore localizzato al torace, a livello retrosternale, che può essere irradiato al braccio o alla spalla e che ha un’origine cardiaca.Cos’è l’angina pectorisIl

Sara Pieri

Stenosi aortica

La stenosi aortica è una problematica a carico della valvola aortica, che consiste in un restringimento della stessa, con conseguente impossibilità del sangue a fluire correttamente dal ventricolo sinistro all’arteria aorta. La valvola aortica fisiologicamente si apre quando avviene la contrazione v

Chiara Vannini

Aritmia maligna

L'aritmia maligna è una patologia grave che, se non trattata immediatamente, porta la persona a morte in pochi minuti. È anche la prima causa di morte cardiaca improvvisa.Cos’è l’aritmia malignaI defibrillatori automatici sanno riconoscere immediatamente le aritmie maligneIl cuore è una pompa e la s

Redazione

Sistemi di assistenza meccanica al circolo

I sistemi di assistenza meccanica al circolo (mechanical circulatory sistems, MCS) sono pompe meccaniche che suppliscono la funzione di un cuore compromesso, in maniera più o meno irreversibile, ristabilendo un flusso ematico vicino a quello fisiologico. Possono essere stilate numerose classificazio

Giacomo Sebastiano Canova

Crioablazione o farmaci nel trattamento iniziale della FA

Nei pazienti con fibrillazione atriale le linee guida raccomandano la sperimentazione di uno o più farmaci antiaritmici prima di prendere in considerazione l’ablazione transcatetere. Tuttavia, l’ablazione eseguita in prima linea può essere più efficace nel mantenere il ritmo sinusale. Per indagare q

Redazione

Sincope in epoca Covid: monitoraggio remoto con loop recorder

In un’ottica di miglioramento delle cure e delle prestazioni fornite all’utenza, soprattutto durante questa pandemia da Covid-19, è importante limitare al paziente l’accesso in ospedale, evitando rischi di contagio. Pertanto, il rapporto dell’Istituto superiore della Sanità (ISS) “Indicazioni ad int

Redazione

Due giornate dedicate agli infermieri all'81° Congresso SIC

Sono state ufficializzate le date dell’81° Congresso Nazionale della Società Italiana di Cardiologia (SIC), in programma dal 17 al 20 dicembre 2020. Grazie all’impegno costante di SIC, anche quest’anno, nonostante la situazione pandemica abbia determinato la sospensione delle attività congressuali i

Francesca Gianfrancesco

Miocardite

È definita miocardite un’alterazione infiammatoria che interessa lo strato intermedio della parete cardiaca: il miocardio. Il processo infiammatorio coinvolge i miociti, il tessuto interstiziale e l’endotelio vascolare. La miocardite è caratterizzata da variabilità clinica e si presenta in maniera e

Giacomo Sebastiano Canova

Endocardite batterica

Per endocardite batterica si intende un’infezione che colpisce l’endocardio o le superfici valvolari. Se non trattata tempestivamente può seriamente danneggiare i tessuti cardiaci e provocare gravi complicazioni. L’esordio dell’endocardite si verifica quando alcune tipologie di batteri (od occasiona

Sara Pieri

Emiblocco anteriore sinistro

L’emiblocco anteriore sinistro è una patologia che interessa la componente elettrica cardiaca: l’impulso elettrico viene bloccato a livello del fascio della branca sinistra anteriore a causa di un disturbo o lesione che lo interessa. La terapia dipende dalle cause scatenanti, che possono essere: l'i

Cristian Mariotti

Terapia di resincronizzazione cardiaca - CRT

La terapia di resincronizzazione cardiaca (CRT) avviene mediante l’impianto nella regione sottoclaveare di un dispositivo sottocutaneo capace di stimolare attraverso degli elettrocateteri le camere cardiache resincronizzando i ventricoli e facendo incrementare la funzione sistolica. Esistono due tip

Redazione

Innovazione e dinamismo all'80° Congresso nazionale SIC

Si è concluso l'80° Congresso Nazionale della Società Italiana di Cardiologia (SIC), tenutosi presso il Rome Cavalieri (RM) dal 12 al 15 dicembre 2019. La SIC è la Società di cardiologia più antica in Italia, capace di unire al suo interno tre grandi “anime”: ricerca, didattica e assistenza. Due le

Cristian Mariotti

Ecografia intravascolare - IVUS

L’ecografia intravascolare, o IVUS (IntraVascular UltraSound), viene utilizzata per verificare la corretta espansione della protesi endovascolare, ma non solo. L’IVUS viene inoltre utilizzato per definire meglio le caratteristiche di una placca, per misurarne l’area minima rispetto alle dimensioni d

Silvia Stabellini

Ablazione transcatetere per il trattamento delle aritmie

L’ablazione transcatetere è una procedura interventistica endovascolare, effettuabile attraverso accesso venoso o arterioso, utilizzata come terapia elettiva di alcune tachiaritmie cardiache atriali e ventricolari. L’ablazione consiste nel “bruciare” il tessuto miocardico responsabile dell’aritmia;

Cristian Mariotti

Impianto di pacemaker, come si svolge l'intervento

L'impianto di pacemaker è una procedura che viene eseguita in anestesia locale in una sala operatoria dedicata. La zona di elezione per il posizionamento del pacemaker è il margine sottoclaveare. L’infermiere ha un ruolo importante nelle varie fasi dell’impianto, dalla corretta preparazione del pazi

Cristian Mariotti

Aterectomia rotazionale, trattamento di placche calcifiche

L’aterectomia rotazionale (Rotablator) è la procedura di disostruzione dell’arteria coronaria ostruita da placche calcifiche difficili mediante l’utilizzo di una piccola fresa rotante posizionata sulla porzione distale di un apposito catetere. La sonda del Rotablator viene spinta nella coronaria fin

Redazione

Ambulatori cardiologia, l'esperienza del Maggiore di Bologna

Gli ambulatori di cardiologia nascono per la presa in carico del paziente affetto da cardiopatie nello stato di post-acuzie. Si tratta di realtà multidisciplinari la cui finalità principale è quella della presa in carico del paziente ove possibile in modo attivo, monitorando e stabilizzando se neces

Redazione

Paziente con LVAD e assistenza infermieristica

Lo scompenso cardiaco è una condizione frequente e potenzialmente invalidante. Questi pazienti hanno una pessima qualità di vita. La tecnologia VAD (Ventricular Assist Device) è una valida alternativa per migliorare la condizione di questi soggetti. L’infermiere deve essere in grado di assistere que

Cristian Mariotti

Tromboaspirazione e reolisi: Trattamento stenosi trombotiche

Tromboaspirazione manuale e reolisi rappresentano il radicale cambiamento nell’approccio all’infarto miocardico permesso dai progressi della tecnologia. La tromboaspirazione consiste nell’aspirazione del trombo con pressione negativa, mentre la reolisi sfrutta il principio fisico “dell’effetto Ventu

Cristian Mariotti

Coronarografia e angioplastica, competenze infermieristiche

Le competenze dell’infermiere di emodinamica nell’esecuzione della coronarografia, l’esame percutaneo che permette la diagnosi delle patologie stenosanti dell’albero coronarico e dell’angioplastica, l’intervento terapeutico per il ripristino del relativo flusso ematico.Coronarografia, per la diagnos

Silvia Stabellini

L’infermiere in cardiologia: uno specialista a tutto tondo

La professione infermieristica in cardiologia si trova a dover rispondere a specifici bisogni del paziente e a dover conoscere e gestire nuove tecnologie. Sono perciò requisiti fondamentali la professionalità, la capacità gestionale e relazionale e una solida competenza specialistica a tutto tondo.I

Cristian Mariotti

Cardioversione Elettrica e assistenza infermieristica

La cardioversione elettrica (CVE) è una procedura terapeutica utilizzata per il ripristino del normale ritmo cardiaco nei pazienti affetti da fibrillazione, flutter o tachicardia atriale nei quali è stata tentata, senza efficacia, la cardioversione farmacologica.Aritmie cardiache e i danni al muscol

Cristian Mariotti

Infermiere di emodinamica e gestione del contropulsatore aortico

Il contropulsatore aortico (Intra Aortic Balloon Pump) è un supporto meccanico utilizzato prevalentemente nelle cardiologie interventistiche nei pazienti con quadri di shock cardiogeno, insufficienza mitralica severa o storm aritmici incoercibili. Le controindicazioni assolute al suo posizionamento