Gli adolescenti italiani non sono "pazzi"!

Gli adolescenti italiani non sono "pazzi"!

Scritto il 16/12/2015
da Redazione

antonio-gentile

Sen. Gentile scrive a Presidenti Sopsi e Sip: "si disapplica Dsm, epidemia di falsi bipolari in tutto il mondo, Italia sia avanguardia".

ROMA. C’è un rischio di epidemia di falsi bipolari anche in Italia, dopo che gli Stati Uniti sono stati protagonisti del triste fenomeno che ha portato, dal 1997 al 2007, all’aumento del 4.000% delle diagnosi di adolescenti, passati da 20 mila a oltre 800 mila!

Lo afferma in una nota il Sen. Antonio Gentile , segretario dell’ufficio di Presidenza del Senato della Repubblica, rivolgendosi al Presidente della Sopsi, Carlo Alfredo Altamura.

Non voglio fare battaglie ideologiche- dice Gentile- ma parlare di fatti concreti. Il Dsm 5, il manuale statistico dei disturbi mentali edito dall’associazione psichiatrica americana, che pure è responsabile dell’epidemia registratasi negli anni precedenti , viene persino disatteso dai clinici .

Infatti- prosegue il Senatore- per quanto concerne il cosiddetto disturbo bipolare 2 sono richiesti criteri specifici e cioè periodi di depressione maggiore alternati a fasi di ipomania.

L’ipomania è definita- osserva ancora Gentile- come un “ periodo di elevazione dell’umore o di irritabilità, con un aumento di marcata energia , che presenti caratteristiche dell’umore non depresso e che abbia almeno tre sintomi ( 4 se l’umore è irritabile ) tra : autostima ipertrofica e grandiosa, logorrea, fuga delle idee, distraibilità, ridotto bisogno di sonno, aumento dell’attività finalizzata e comportamenti a rischio

Uno psichiatra italiano famoso per curare i disturbi dell’umore a febbraio disse che senza il numero di sintomi non si poteva diagnosticare la malattia ed a novembre ha dichiarato che a volte basta un sintomo specifico ….

Mi chiedo- continua Gentile- se queste cose non siano dannose , considerando la spesa sociale ed economica che ogni Paese è costretto a subire.

Addirittura lo stesso DSM dice che gli episodi di ipomania indotti dai farmaci antidepressivi non devono essere considerati se alla loro sospensione il sintomo regredisce e che, in caso contrario ( cioè con persistenza ) almeno un paio di sintomi devono essere considerati aggiuntivi.

Bisogna anche considerare che molti disturbi di ansia sono ciclici e, quando si presentano, possono portare demoralizzazione , cosa assai diversa dalla depressione maggiore

Con l’introduzione del concetto di spettro bipolare- prosegue Gentile nella lettera rivolta ad Altamura- si è passati a considerare sintomi sotto soglia e si è arrivati, come sostengono giustamente il prof. Joel Paris(1),il prof. Marx Zimmermann(2) a una vera e propria moda, che produce danni devastanti per pazienti ed economia .

Credo che il futuro di questi disturbi, o di molti di essi, tralasciando le fasi conclamate di mania e di depressione, sia quello di disturbi dell’energia , e penso che molte diagnosi siano sbagliate secondo una logica di “moda” che deve essere fermata e su questo spero che il prof. Altamura, grande clinico, possa darmi una risposta, perché c’è il rischio concreto che anche da noi si passi a diagnosi errate sulla base di suggestioni pubbliche.

Si riporta sintesi di letteratura in materia

  • Is Adult Attention-Deficit Hyperactivity Disorder Being Overdiagnosed?J.Paris.Can J. Psychiatry lug 2015




Lo spettro bipolare ( Einaudi ) -2014

  • Would broadening the diagnostic criteria for bipolar disorder do more harm than good? Implications from longitudinal studies of subthreshold conditions..Zimmermann.J clin. Psychiatry
  • Overdiagnosis of bipolar disorder: a critical analysis of the literature.




  • Ghouse AA, Sanches M, Zunta-Soares G, Swann AC, Soares JC.




ScientificWorldJournal. 2013 Nov 20;2013:297087. doi: 10.1155/2013/297087. Review.