Enpapi: trend positivo, 4,2 milioni di avanzo nel 2021

Enpapi: trend positivo, 4,2 milioni di avanzo nel 2021

Scritto il 03/12/2021
da Massimo Canorro

Il Consiglio di indirizzo generale dell’Ente ha approvato i documenti previsionali di bilancio riferiti agli esercizi 2021 (seconda variazione) e 2022. Entrambi i documenti espongono risultati positivi: + 4,2 milioni di euro per il 2021 e + 3.8 milioni di euro per il 2022. Il presidente della Cassa previdenziale, Luigi Baldini: Così siamo pronti ad affrontare con fiducia il prossimo anno.

Previsione bilancio 2021-2022 Enpapi: il ritorno dei conti

Mentre ci appare ben chiaro sia l’impegno profuso quotidianamente nello svolgimento della nostra missione, sia l’impatto che la pandemia ha lasciato nelle nostre vite lavorative, familiari e personali, ancora oggi non appaiono altrettanto chiare le ripercussioni dell’emergenza sanitaria sulle dinamiche economiche della libera professione infermieristica. Così il presidente dell’Enpapi, Luigi Baldini, a metà ottobre di quest’anno, presentando il Bilancio consuntivo dell’esercizio 2020 (il primo che restituisce numericamente alcuni dei risultati della nostra azione politica e che mette in evidenza un risultato complessivo che, al di là del dato numerico, difficilmente qualcuno di noi poteva ipotizzare al momento del nostro insediamento, la sua introduzione). Per poi concludere: Al termine del 2021 sarà possibile avere una maggiore contezza del fenomeno, soprattutto con l’acquisizione delle comunicazioni reddituali per l’anno 2020.

E proprio lo scorso 30 novembre, il Consiglio di indirizzo generale dell’Ente nazionale di previdenza e assistenza della professione infermieristica ha approvato i documenti previsionali di bilancio relativi agli esercizi 2021 (seconda variazione) e 2022: entrambi i documenti – riporta una nota – espongono risultati positivi (+ 4,2 milioni di euro per il 2021 e + 3,8 milioni di euro per il 2022), che attestano la bontà dell’azione amministrativa messa in campo dall’attuale governance.

Grazie a questi risultati positivi, l’Ente è pronto ad affrontare il nuovo anno con fiducia

Gli avanzi economici evidenziati dai bilanci di previsione approvati martedì scorso, dunque, costituiscono il ritorno dei conti dell’Ente (istituito il 24 marzo 1998, assicura la tutela previdenziale obbligatoria in favore degli infermieri professionali, assistenti sanitari, vigilatrici d’infanzia, che esercitano la propria attività in forma libero professionale) in area positiva dopo due annualità caratterizzate da perdite, sulle quali avevano influito in modo importante le criticabili scelte di gestione delle passate consigliature, si legge ancora.

È opportuno poi evidenziare che i saldi dei conti previsti per il 31 dicembre 2022, mostrano – tra gli altri elementi positivi – la ricostituzione, per 7,8 milioni, del Fondo di Riserva a garanzia della rivalutazione dei montanti degli iscritti, che risultava completamente azzerato a causa delle perdite del 2019 e 2020, puntualizza la nota. Grazie a questi risultati positivi, l’Ente è pronto ad affrontare il nuovo anno con fiducia, rinnovando l’impegno degli Organi collegiali, a garantire una corretta gestione finanziaria e ad assicurare la dovuta tutela previdenziale e assistenziale dei professionisti iscritti, chiosa il presidente della Cassa previdenziale, Baldini.

In merito agli interventi attuati a supporto degli iscritti, è notizia recente che l’Enpapi, mediante il suo CdA, ha deciso di aderire all’Aadi, l’Associazione avvocatura degli infermieri, con l’obiettivo di fornire agli iscritti e alle iscritte, in regola con la posizione contributiva, un’assistenza legale gratuita (qualora, è pacifico, se ne ravveda la necessità). Congiuntamente alla tutela per ogni questione inerente la sfera giuridico-legale della professione e della persona, infatti, l’Aadi affronta le problematiche prettamente giuridiche che interessano l’infermiere/l’infermiera attraverso lo studio circoscritto della legislazione e della giurisprudenza sanitaria.