Sanità del futuro, quali prospettive per gli infermieri

Sanità del futuro, quali prospettive per gli infermieri

Scritto il 23/11/2022
da Redazione

Comprendere quali sono le modalità grazie alle quali la professione infermieristica può concorrere sia nel potenziare sia nel rendere più moderno ed efficace il sistema salute. Questo l'obiettivo dell'evento "La Professione Infermieristica nella sanità del futuro” organizzato dall’Ordine delle professioni infermieristiche di Modena per lo scorso 22 novembre. Tra i temi discussi, le prospettive di sviluppo e valorizzazione professionale – con l’intervento della presidente Fnopi Barbara Mangicavalli – e un confronto sul ruolo e la funzione strategica del Direttore Assistenziale.

Modena, convegno su sanità del futuro e prospettive per gli infermieri

Un momento del convegno Opi Modena "La Professione Infermieristica nella sanità del futuro

Infermiere specializzato, infermiere prescrittore, infermiere aperto al mix professionale per soddisfare le necessità degli assistiti, infermiere incentivato con nuovi sbocchi di carriera nonché percorsi premianti.

È un elenco, dettagliato, che delimita gli assi portanti del futuro della professione, individuati all’interno di un documento messo a punto dalla Fnopi con l'obiettivo di superare le resistenze al cambiamento per consentire una crescita reale della professione infermieristica.

Sono questi i temi attorno i quali il 22 novembre, presso l’Auditorium “Enzo Ferrari” di Maranello, si è discusso nell’ambito dell’evento “La Professione Infermieristica nella sanità del futuro" a cura di Opi Modena. Tante le autorità presenti che hanno voluto testimoniare il valore degli infermieri e l’interesse verso lo sviluppo di questa professione all’interno del sistema salute; tra queste, il sindaco della città di Maranello e i tre Direttori Generali di Azienda USL di Modena, Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena e Ospedale di Sassuolo Spa.

In rappresentanza della compagine universitaria è stata presente la Prof.ssa Ferri, Presidente del Corso di Laurea in Infermieristica di Modena, da sempre al fianco degli infermieri nella loro formazione di base e post base e nei progetti di ricerca. A delineare prospettive di sviluppo e valorizzazione professionale è stata la presidente Federazione nazionale dell'Ordine delle professioni infermieristiche, Barbara Mangiacavalli.

Sulla stessa scia, la tavola rotonda sulla figura del Direttore Assistenziale, che – moderata dal Presidente SIDMI Bruno Cavaliere e dal Presidente del Coordinamento Regionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche dell'Emilia-Romagna Pietro Giurdanella - ha visto la partecipazione di numerosi Direttori Assistenziali della RER dando vita ad un confronto su ruolo e funzione strategica di questa figura, confronto che ha delineato traiettorie di sviluppo delle Direzioni Assistenziali, sia nell’ambito delle articolazioni interne alle Aziende che nei contenuti professionali: fondamentale l’integrazione multiprofessionale, la formazione manageriale e specialistica, la leadership infermieristica, ma anche il consolidamento della filiera dirigenziale.