Una vita dedicata ai bambini. A Ciprandi premio EPUAP 2022

Una vita dedicata ai bambini. A Ciprandi premio EPUAP 2022

Scritto il 17/11/2022
da Redazione

Riconoscimento internazionale per il Professor Guido Ciprandi (Responsabile Alta Specializzazione Wound Care Pediatrico, Responsabile di Ricerca, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, IRCCS, Roma), premiato a Praga dall’EPUAP, l'European Pressure Ulcer Advisory Panel che guida e sostiene gli stati europei nello sforzo di prevenire e trattare le ulcere da pressione. Il chirurgo plastico pediatrico ne ha parlato con Nurse24.it: Un premio che ci riempie il cuore.

Nuovi approcci al Wound Care pediatrico, l'Italia trionfa a Praga

A life devoted for children: a novel leadership model in pediatric wound care intensities during changing times by Guido Ciprandi. Così il portale di EPUAP (European Pressure Ulcer Advisory Panel), che nell’edizione 2022 ha premiato con l’Experienced Investigator Award un’eccellenza di casa nostra: Guido Ciprandi (Responsabile Alta Specializzazione Wound Care Pediatrico, Responsabile di Ricerca, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, IRCCS, Roma).

Ed è proprio lui, intervistato da Nurse24.it, a parlare di un riconoscimento da custodire emotivamente nel cuore, che giunge a coronamento di carriera ma – soprattutto – da dedicare a mia moglie e ai miei figli. Un tributo importante, assegnato dall’apparato scientifico ed esecutivo dell’EPUAP che, riprende Ciprandi, rappresenta la testimonianza di quanto abbiamo fatto in tanti anni e di quelle che sono state le nostre capacità di diffondere non solo le idee e il sapere scientifico, ma anche i programmi e i progetti. Sempre con la stessa passione. Parla al plurale, Ciprandi, ed evidenzia: L’ospedale ci rappresenta ma noi anche lo rappresentiamo.

Questo premio va dedicato alla costanza di aver percorso un'idea che è quella di avere un ospedale a zero lesioni da pressione. È la prevenzione che dobbiamo non solo alle nostre istituzioni, ma anche alle industrie che supportano queste progettualità e rappresentano così un ulteriore caregiver

Il premio consegnatogli a Praga rappresenta la somma di più lavori e progetti, spiega, tre dei quali spiccano maggiormente: la Secure prevention (che riguarda l'approccio a tutti quei medical device che nelle unità di terapia intensiva/semintensiva rappresentano un incredibile supporto tecnologico per i piccoli pazienti, fragili per antonomiasia,  ma che non devono creare danni alla loro cute estremamente breakable); il Wound Hygiene (un regime in quattro fasi creato per detergere e decontaminare una lesione, oltre che per superare le barriere alla guarigione) e il progetto di Double Protection Strategy per le sale operatorie (una strategia che fornisce una protezione significativa dei tessuti dalla pressione e dalle forze di taglio per la lunga durata delle procedure chirurgiche).

Tutto questo, senza mai dimenticare che il bambino non è solo un individuo complesso e fragile, ma è anche parte di un nucleo famigliare e quando ci si relaziona con un paziente pediatrico l’approccio è fondamentale. Basta un semplice e gentile tocco per approcciare i genitori - sottolinea Ciprandi, parlando della creazione del Team for Touch - per approcciare i bambini nella giusta maniera e nel giusto modo, per approcciare le lesioni e per approcciare le medicazioni, che devono essere rimosse evitando danni non dovuti.