Clinical Specialist, chi è e cosa fa

Clinical Specialist, chi è e cosa fa

Scritto il 11/07/2020
da Giulia Sartorato

La professione infermieristica al giorno d'oggi permette di avere più sbocchi professionali, tra questi quello dell'infermiere specialista di prodotto (Clinical Specialist) all'interno di aziende che svolgono attività commerciali. Le competenze acquisite durante il percorso di studi sono, unitamente alla professionalità, fattori imprescindibili per indossare questa nuova divisa, ovvero il brand aziendale con cui si collabora. Solo con questo mix di fattori si può raggiungere quella "qualità clinica" che consente una corretta e fluida comunicazione, in grado di arrivare compiutamente alla clientela quanto al fruitore ultimo.

Specialista di prodotto, chi è l’infermiere Clinical Specialist

La figura dell’infermiere Clinical Specialist risulta indispensabile all'interno del team aziendale in quanto nel commercio esistono apparecchiature che richiedono una competenza tecnica e scientifica che va oltre la normale preparazione del personale sanitario.

Per questo, all’interno delle strutture sanitarie, pubbliche e private, non è raro trovare gli specialisti che lavorano in team con i medici e/o infermieri, soprattutto laddove vengono usate apparecchiature avanzate, come nei reparti di neuroradiologia o cardiologia.

L'infermiere Clinical Specialist è il punto di riferimento clinico e di ricerca per la struttura commerciale e per i clienti della propria zona di competenza (infermiere, medico, fisioterapista, ecc.) con i quali si mette a confronto quotidianamente.

Aziende simili per cercare figure come quella del Clinical Specialist si affidano molto al canale di ricerca Linkedin, attraverso agenzie di reclutamento esterne o interne o ricercano direttamente all’interno di aziende pubbliche tra coloro che si sono specializzati nel settore di interesse aziendale.

Generalmente, i requisiti fondamentali richiesti dalle aziende per la figura dello Clinical Specialist sono:

  • Laurea in Infermieristica
  • Doti relazionali, buone capacità comunicative e di lavorare in team
  • Disponibilità alla mobilità territoriale nell’ambito della zona affidata
  • Buona dimestichezza con i principali strumenti informatici

Le soddisfazioni professionali, personali e di crescita economica permettono a questa nuova figura, che è sempre più richiesta nel mercato, di porsi in un contesto moderno e dinamico, dove la professionalità è e resta un fondamento, garantendo sempre la centralità del paziente.