Disturbo istrionico di personalità

Disturbo istrionico di personalità

Scritto il 21/06/2021
da Giacomo Sebastiano Canova

Il paziente affetto da disturbo istrionico di personalità si caratterizza per presentare un modello pervasivo di emotività eccessiva e ricerca di attenzione. La diagnosi di questo disturbo si pone attraverso specifici criteri clinici, mentre la strategia di trattamento prevede la psicoterapia psicodinamica.

Definizione di disturbo istrionico di personalità e prevalenza

I pazienti che presentano disturbo istrionico di personalità utilizzano il loro aspetto fisico al fine di ottenere l’attenzione degli altri e, per perseguire questo scopo, agiscono in modo impropriamente seducente o provocatorio. Questi individui sono altamente suggestionabili e mancano di senso di autodeterminazione in quanto spesso agiscono in modo sottomesso per mantenere elevata l’attenzione degli altri.

Da un punto di vista numerico, si stima che questo disturbo colpisca poco meno del 2% della popolazione. Per quanto riguarda il genere, la diagnosi è più frequente nelle donne, anche se questo dato talvolta riflette solamente una maggiore prevalenza tra le donne in contesti clinici dove sono stati ottenuti i dati. È importante specificare questo concetto in quanto, in alcuni studi, la prevalenza nelle donne e negli uomini era sovrapponibile.

I pazienti con disturbo istrionico di personalità presentano frequentemente alcune comorbilità comuni, soprattutto in riferimento ad altri disturbi di personalità (antisociale, borderline, narcisistico), suggerendo che questi disturbi condividono una vulnerabilità biologica o mettendo in dubbio che il disturbo istrionico di personalità sia un disturbo separato. Alcuni pazienti presentano inoltre un disturbo somatoforme, il quale può essere il motivo per cui accedono per la prima volta all’attenzione dello specialista. Possono infine coesistere a questo disturbo il disturbo depressivo maggiore, il disturbo depressivo persistente e disturbo di conversione.

Sintomi di disturbo istrionico di personalità

I pazienti con disturbo istrionico di personalità richiedono di essere continuamente posti al centro dell’attenzione e spesso diventano depressi quando non lo sono. Sono spesso esuberanti, drammatici, trascinanti e provocanti e talvolta ammaliano persone sconosciute. Questi pazienti spesso si vestono e si pongono in modo inappropriatamente seduttivo e provocante.

La principale caratteristica è che questo non avviene solamente in contesti con potenziali interessi romantici, ma in molti altri contesti inopportuni (es. lavoro, scuola). I pazienti affetti da questo disturbo vogliono impressionare gli altri con il loro aspetto e per questo sono spesso preoccupati di come appaiono.

La manifestazione delle emozioni può essere superficiale (si “accendono” e si “spengono” rapidamente) ed esagerata. Questo in quanto essi parlano in modo drammatico ed esprimono duramente le loro opinioni, tuttavia con poche evidenze o dettagli per sostenerle. I pazienti con disturbo istrionico di personalità sono facilmente influenzabili dagli altri e dalle tendenze del momento. Essi tendono inoltre a essere troppo fiduciosi, in particolare con figure di autorità che pensano possano essere in grado di risolvere tutti i loro problemi. Spesso poi concepiscono le relazioni come più vicine di quanto siano.

Questi soggetti, infine, hanno sempre bisogno di novità e tendono ad annoiarsi facilmente, motivo per il quale possono spesso cambiare lavoro e amicizie. Una ritardata gratificazione è molto frustrante per loro e per questo le loro azioni sono spesso motivate dall’ottenere una soddisfazione immediata. Nonostante ciò, è molto difficile acquisire un’intimità emotiva o sessuale in quanto questi pazienti possono, spesso senza rendersene conto, giocare un ruolo quale quello della vittima. In questo senso, possono cercare di controllare il proprio partner utilizzando la seduzione o manipolazioni emotive, diventando così notevolmente dipendenti dal partner.

Diagnosi di disturbo istrionico di personalità

I criteri per la diagnosi di disturbo istrionico di personalità sono clinici e sono riportati all’interno della quinta edizione del DSM (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders). In questo senso, al fine di porre diagnosi di disturbo istrionico di personalità, i pazienti devono presentare un modello persistente di emotività eccessiva e di ricerca di attenzione.

Questo modello si caratterizza dalla presenza di più cinque tra i seguenti fattori:

  • Disagio quando non sono al centro dell’attenzione
  • Interazione con gli altri che è impropriamente sessualmente seduttiva o provocante
  • Mutevole instabilità e spesso poco profonda espressione delle emozioni
  • Uso costante dell’aspetto fisico per richiamare l’attenzione su loro stessi
  • Un linguaggio che è estremamente impressionistico e vago
  • Drammatizzazione del sé, teatralità, ed espressione stravagante delle emozioni
  • Suggestionabilità (sono facilmente influenzati dagli altri o dalle situazioni)
  • Interpretazione dei rapporti come più intimi di quello che sono

Inoltre, al fine di porre diagnosi questi sintomi devono avere inizio nella prima età adulta.

Diagnosi differenziale

Il disturbo istrionico di personalità può essere distinto da altri disturbi di personalità:

  • Disturbo narcisistico di personalità: i pazienti cercano anche l’attenzione, ma, a differenza di quelli con disturbo istrionico di personalità, vogliono sentirsi ammirati o innalzati. Questi pazienti non sono difatti così esigenti circa il tipo di attenzione che ricevono e non si dispiacciono di essere pensati come carini o sciocchi
  • Disturbo borderline di personalità: i pazienti si considerano cattivi e provano le emozioni intensamente e profondamente, a differenza di quelli con disturbo istrionico di personalità che non vedono sé stessi così male, anche se la loro dipendenza dalla reazione degli altri può derivare da una scarsa autostima
  • Disturbo dipendente di personalità: i pazienti cercano di essere vicini agli altri, ma sono più ansiosi, inibiti e sottomessi in quanto preoccupati per il rifiuto; i pazienti con disturbo istrionico di personalità sono meno inibiti e più esuberanti

La diagnosi differenziale per il disturbo istrionico di personalità comprende anche il disturbo somatoforme e il disturbo d’ansia.

Trattamento del disturbo istrionico di personalità

Il trattamento del disturbo istrionico di personalità è lo stesso di quello per tutti i disturbi di personalità, ovvero la psicoterapia psicodinamica. Al momento si conosce ancora poco circa l’efficacia della terapia cognitivo-comportamentale e della terapia farmacologica per il disturbo istrionico di personalità.

Per questo motivo può essere provata la psicoterapia psicodinamica, la quale si focalizza sui conflitti di fondo. Durante questo trattamento il terapeuta può iniziare dall’incoraggiare i pazienti a sostituire il linguaggio al comportamento, cosicché i pazienti possano essere in grado di capire sé stessi e comunicare con gli altri in modo meno drammatico. Successivamente, il terapeuta può aiutare i pazienti a rendersi conto di quanto i loro comportamenti istrionici siano un modo disadattivo per attirare l’attenzione degli altri e per la gestione della loro autostima.