Nurse24.it
Monica Vaccaretti

Giornata mondiale per la prevenzione del suicidio

Un milione di persone muore ogni anno nel mondo per suicidio. Il tasso di mortalità è di 14,5 su 100.000 abitanti. Significa che ogni minuto si suicidano più di due persone, a volte ogni 40 secondi. Si tratta di una perdita di vite umane inaccettabile. Per i numeri globali e per il significato che l

Sara Pieri

DDAI: disturbo da deficit di attenzione/iperattività

Il DDAI (Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività), noto anche con l’acronimo inglese ADHD (Attention Deficit Hyperactivity Disorder), è un disturbo del neurosviluppo caratterizzato dalla difficoltà a mantenere l’attenzione con una iperattività eccessiva associata o meno all’incapacità di cont

Monica Vaccaretti

Binge drinking, l’abbuffata alcolica

Binge drinking significa bere per ubriacarsi per ricercare sensazioni forti, atteggiamento definito “sensation seeking”. Secondo l'Osservatorio Nazionale Alcol dell'Istituto Superiore di Sanità è l'assunzione smodata di alcol in un intervallo di tempo ristretto, indicativamente da 30 minuti sino a 2

Monica Vaccaretti

Bulimia

Secondo la classificazione del DSM-5 Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorder, la bulimia è un disturbo della nutrizione e dell'alimentazione. Nota anche come bulimia nervosa, è stata diagnostica per la prima volta nel 1979 dallo psichiatra britannico G. Russel che ne individuò le tre pr

Carlo Scovino

Il processo del recovery: appunti e spunti

Il concetto di recovery è stato definito e tradotto in molti modi, ma nessuna accezione coincide con la scomparsa della malattia, piuttosto essa rispecchia lo sviluppo di abilità perdute con la malattia e il recupero di un ruolo valido e soddisfacente all’interno della società (Carozza, 2006). Non s

Redazione

Unicef: 1 ragazzo su 7 tra 10-19 anni ha un disturbo mentale

Secondo le ultime stime disponibili, contenute nel nuovo rapporto Unicef “La condizione dell'infanzia nel mondo - Nella mia mente: promuovere, tutelare e sostenere la salute mentale dei bambini e dei giovani” più di 1 adolescente su 7 tra i 10 e i 19 anni convive con un disturbo mentale diagnosticat

Massimo Canorro

Salute mentale 2021, SISISM: no alle ineguaglianze

Il tema 2021 è “Salute mentale in un mondo ineguale” per fare emergere le disparità, ancora esistenti, tra chi soffre di malattie mentali e chi di altre patologie. Istituita nel 1992 dalla Federazione mondiale per la salute mentale e riconosciuta dall’Oms, questa giornata si celebra il 10 ottobre di

Monica Vaccaretti

Distimia: cause, sintomi e trattamento

La distimia, secondo la classificazione internazionale nel DSM-5 Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, è un disturbo depressivo persistente. Il termine fu coniato soltanto nel 1970 dal dottor Robert Spitzer per descrivere quella che prima era chiamata “personalità depressiva”. Detta

Carlo Scovino

Le dipendenze e le professioni sanitarie: una sfida ancora aperta

La situazione della diffusione delle dipendenze, sia quella dalle tantissime sostanze sia quella altrettanto diffusa da comportamenti, è realmente drammatica. Se ne parla poco e male e la politica, così come molti mass media, oscillano su posizioni ideologiche più che metodologicamente fondate (proi

Redazione

Competenze dell’infermiere della salute mentale

Individuare e definire le competenze dell’infermiere che opera in questo ambito specialistico, per farne oggetto di confronto e condivisione all’interno del gruppo dei professionisti dell’area provinciale e in una fase successiva, auspicabilmente, di tutta la comunità professionale. Con questo auspi

MS

Stop alla contenzione meccanica entro il 2023

Il Ministro della Salute Speranza, superata la rigidità ed il rigore con i quali ha gestito la Pandemia, ora si appresta ad affrontare una nuova sfida: superare la contenzione meccanica. Si tratta di un progetto molto ambizioso, che tuttavia non elimina e non eliminerà definitivamente le attività di

Monica Vaccaretti

Disturbo evitante di personalità

Il Disturbo evitante di personalità (DEP) è un disturbo della personalità ossia quel modo di essere, sentire, esprimersi ed interagire che rende unica ogni persona. La personalità è lo stile personale con cui la persona si relaziona con altre persone in quanto esseri sociali. Se tale personalità è d

Monica Vaccaretti

Disturbo bipolare

Il disturbo bipolare o Maniac-Depressive Disorder era in passato definito sindrome maniaco-depressiva. È una patologia che fa parte dei disturbi dell'umore. Umore indica uno stato emotivo persistente che, quando estremo, altera sentimenti, pensieri e comportamenti. Si definisce bipolare perché sono

Giacomo Sebastiano Canova

Disturbo istrionico di personalità

Il paziente affetto da disturbo istrionico di personalità si caratterizza per presentare un modello pervasivo di emotività eccessiva e ricerca di attenzione. La diagnosi di questo disturbo si pone attraverso specifici criteri clinici, mentre la strategia di trattamento prevede la psicoterapia psicod

Francesca Gianfrancesco

Disturbo narcisistico di personalità

Il disturbo narcisistico di personalità è una patologia caratterizzata da una particolare percezione di sé del soggetto definita “Sé grandioso”. La persona che soffre di questo disturbo manifesta idee di grandiosità, costante bisogno di ammirazione e deficit nella capacità di provare empatia verso a

Monica Vaccaretti

Disturbo dissociativo di personalità

Il disturbo dissociativo di personalità è un grave disturbo mentale classificato come Dissociative Identity Disorder (DID) nel DSM-5 Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorder Fifth Edition dell'American Psychiatric Association. È definito come Disturbo di personalità multipla nel ICD-10.

Francesca Gianfrancesco

Il disturbo borderline di personalità

Il disturbo borderline di personalità (DBP) è una psicopatologia caratterizzata da una instabilità emotiva e un'ipersensibilità nei rapporti interpersonali. È fondamentalmente un disturbo della relazione e chi ne soffre avverte emozioni devastanti che manifesta in modo eclatante. Le persone affette

Redazione

Sindrome di Hikikomori

La Sindrome Hikikomori si sta diffondendo in molti Paesi del mondo ed è importante capire quale ruolo rivesta l’infermiere nell’assistenza a queste persone. L’hikikomori è una condizione che porta una persona a rinunciare a qualunque tipo di rapporto sociale, rinchiudendosi per lunghissimi periodi d

Francesca Gianfrancesco

Sindrome di Stoccolma

La sindrome di Stoccolma è una dimostrazione palese di un legame traumatico. L’espressione “sindrome di Stoccolma”, infatti, è utilizzata per indicare una situazione paradossale in cui la vittima - di un sequestro, di un atteggiamento aggressivo o di altri tipi di violenza - avverte un sentimento di

Monica Vaccaretti

Disturbo da stress post-traumatico

Il disturbo da stress post-traumatico (PTSD), riconosciuto dall'Oms nella Classificazione Internazionale delle Malattie, è una patologia classificata nel Manuale Diagnostico e Statistico dei disturbi mentali: può svilupparsi in persone che hanno subito un evento traumatico, catastrofico o violento o

Francesca Gianfrancesco

Terapia EMDR: Eye Movement Desensitization and Reprocessing

L’EMDR, Eye Movement Desensitization and Reprocessing (Desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari) è un innovativo metodo psicoterapeutico, interattivo e strutturato, utilizzato per il trattamento di psicopatologie legate ad eventi traumatici ma anche a vissuti emotivamente

Francesca Gianfrancesco

Ecolalia

L’ecolalia è definita come la ripetizione, con la stessa intonazione, senza un apparente senso, di parole o frasi pronunciate da altre persone. La ripetizione può riguardare singole parole, frasi lunghe o anche conversazioni, canzoni o scene di un film. L’ecolalia è definita come un comportamento im

Giacomo Sebastiano Canova

Belonefobia, la paura degli aghi

Per belonefobia si intende la paura patologica nei confronti di aghi, spilli o qualunque oggetto tagliente o acuminato e le manifestazioni fisiche e psicologiche dei soggetti che ne soffrono sono enfatizzate se l'uso dell'oggetto appuntito è correlato alla possibilità che si verifichino ferite o per

Francesca Gianfrancesco

La sindrome di Stendhal

La sindrome di Stendhal è un disturbo psico-somatico che si manifesta con una sensazione di malessere diffuso associato ad una sintomatologia psichica e fisica, di fronte ad opere d’arte o architettoniche di notevole bellezza, specialmente se si trovano in spazi limitati. Nota anche come “Sindrome d