Rivedere il profilo dell'OSS in Legge di Bilancio

Rivedere il profilo dell'OSS in Legge di Bilancio

Scritto il 15/12/2020
da Redazione

Dal 2001 il ruolo dell'Operatore Socio-Sanitario (OSS) si è arricchito di nuovi percorsi professionali, competenze, livelli di responsabilità ed ambiti di azione, testimoniati in questi mesi anche dal riconosciuto ruolo ricoperto dagli OSS nell'affrontare la pandemia da Covid-19. Un cambiamento a cui però non è corrisposto un contestuale adeguamento del suo profilo, istituito venti anni fa ed oggi divenuto, pertanto, non più coerente ed adeguato alle sfide che lo attendono. Lo dichiarano, in una nota stampa, la Cisl Fp e il Coordinamento nazionale Cisl Fp Oss, relativamente all'aggiornamento del profilo professionale degli operatori socio-sanitari.

Cisl Fp: proposta di revisione del profilo dell'Operatore Socio-Sanitario

La collocazione dell'OSS nel ruolo tecnico, di cui al DPR 761/79, rappresenta oggi un limite al suo sviluppo professionale e ad un diverso e miglior esercizio delle sue funzioni. Per questo abbiamo elaborato delle proposte di modifica all'attuale profilo, che consentano una profonda revisione della figura di Operatore Socio-Sanitario aggiornandone ruolo, competenze, conoscenze e responsabilità che favoriscano, contestualmente, una risposta omogenea ed efficace ai cittadini e nuovi percorsi di sviluppo  e di carriera ai professionisti, proseguono.

Auspichiamo - concludono - che la legge di bilancio possa dare risposta alla creazione del ruolo socio-sanitario e riteniamo non più procrastinabile l'apertura di un confronto su un tema così importante e ad ampio respiro, come la revisione della figura di OSS, con tutte le Istituzioni interessate alle quali abbiamo consegnato le nostre proposte.