Contributo per l’avvio dell’attività libero professionale

Scritto il 27/06/2018
da Redazione

Intraprendere la carriera da infermiere libero professionista: da Enpapi la possibilità di ottenere un contributo a fondo perduto per l’acquisto di attrezzature utili allo svolgimento della professione.

Come ottenere il contributo Enpapi per l'esercizio della libera professione

Il Consiglio di Amministrazione, al fine di agevolare l’esercizio della libera professione, può deliberare il riconoscimento di un contributo, a fondo perduto, per l’acquisto di beni strumentali destinati allo svolgimento dell’attività professionale.

Il contributo può essere erogato per importi di spesa sostenuti nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2017 ed il 31 dicembre 2017, in favore di iscritti, titolari di partita IVA, che abbiano:

  • almeno un anno di anzianità di iscrizione alla data di presentazione della domanda;
  • correttamente versato la contribuzione minima per l’anno 2018.

Possono beneficiare del contributo gli iscritti contribuenti, con età inferiore o pari ad anni 35, che esercitano, in forma individuale ed esclusiva, attività libero professionale.

Il contributo viene determinato in relazione alle spese sostenute e per un importo massimo di € 2.000 fino ad esaurimento dello stanziamento (€ 150.000,00).

La graduatoria sarà definita in relazione all’indicatore ISEE del nucleo familiare del richiedente, con preferenza al valore più basso. A parità di collocazione, costituirà titolo di precedenza l’età dell’iscritto, con preferenza al più giovane.

La graduatoria sarà definita sulla base del numero degli associati tenendo conto del seguente punteggio:

Numero associatiPunteggio
2-610
7-99
10-128
13-157
16-186
19-215
22-244
25-273
28-302

Come presentare la domanda per ottenere il contributo Enpapi

La domanda, redatta su apposito modulo, dovrà essere sottoscritta ed inviata entro e non oltre il 31/12/2018.


Alla domanda inviata all’Ente devono allegarsi i seguenti documenti:

  • modello ISEE, completo di ogni sua pagina, del nucleo familiare del richiedente, riferito all’anno precedente la presentazione della domanda, ovvero riferito all’ultimo anno scale disponibile, che abbia scadenza successiva alla data di presentazione della domanda;
  • copia del documento di identità;
  • copia della documentazione attestante le spese sostenute ed il relativo pagamento, intestate al beneficiario del contributo.