Primo soccorso: Bologna ricorda la strage del 2 agosto

Primo soccorso: Bologna ricorda la strage del 2 agosto

Scritto il 01/08/2019
da Redazione

Il mondo deve sapere cosa è successo a Bologna. Venerdì 2 agosto 2019, a San Lazzaro di Savena (ore 21.00 - Parco 2 Agosto) sarà proiettato "Primo soccorso", il racconto di un incontro tra soccorritori e superstiti della strage del 2 agosto 1980, avvenuto a distanza di quasi quarant’anni da quel giorno terribile. Alla presentazione interverranno, tra gli altri, Isabella Conti sindaco di San Lazzaro, Paolo Sacrati dell’Associazione tra i familiari delle vittime della strage alla stazione di Bologna del 2 Agosto 1980 e Pietro Giurdanella, presidente Opi Bologna.

Bologna, Primo soccorso: l'evento in memoria del 2 agosto 1980

Il documentario, realizzato nel 2018 dal regista Marco Coppola con il contributo dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Bologna, è parte integrante del progetto “Con le mani”, avviato nel gennaio 2017 da Piantiamolamemoria, Opi Bologna e Associazione familiari vittime 2 agosto.

Presentato già nel 2018 in occasione dell'evento "Io non dimentico", il videoracconto è composto dalle testimonianze dirette di medici, infermieri, feriti, storici, psicologi e da materiali d’archivio de Il Resto del Carlino.

Un contributo per ricordare che da quella tragedia disumana si costruì un sistema di coordinamento dei soccorsi che, dieci anni dopo, divenne realtà. Un documentario per riannodare il filo dei ricordi, aiutare a superare il trauma e continuare a mantener viva la memoria della strage del 2 agosto.

Da anni l’Ordine degli infermieri di Bologna sta lavorando per mantener viva la memoria del 2 agosto e ricordare quella grande mobilitazione spontanea che ha generato a livello nazionale il nucleo del 118, una macchina dei soccorsi grazie a cui oggi la vita di tutti noi è più sicura.

Con il documentario abbiamo voluto contribuire alla ricomposizione narrativa della frattura emotiva legata all’evento tragico, permettendo e favorendo l’incontro tra sopravvissuti e soccorritori.