Infermieri: questo è il nostro lavoro

Infermieri: questo è il nostro lavoro

Scritto il 01/05/2019
da Redazione

Siamo infermieri e siamo sempre in "lotta": con i piani alti, con la malattia, con questioni di vita o di morte. Con i colleghi, le famiglie, con noi stessi. Quello che facciamo quando attacchiamo il turno ogni mattina, pomeriggio o sera, è molto più di un lavoro. È una sfida a dare il 99% di noi stessi agli altri senza lasciar andare mai del tutto quell'1% che ci resta per noi stessi. Siamo in uno dei pochi settori dove un'emergenza è davvero, autenticamente, un'emergenza. Tutto il resto sono dettagli. Siamo infermieri, è questo il nostro lavoro.

Festa del lavoro, la voce degli infermieri

Al diavolo le cooperative e le agenzie interinali, al diavolo chi crede che siamo servi dei medici camerieri e dame di compagnia. Al diavolo l’arroganza dei parenti, che pensano di saperne sempre più di te.

Al diavolo le reperibilità di sala operatoria, i turni notturni e festivi per meno di 2 euro l’ora. I presidenti di Regione che non sbloccano le assunzioni e i baronetti della Sanità.

Al diavolo quei colleghi lavativi, che con la scusa della legge 104 se ne vanno al mare.

Al diavolo chi ti dice che non farebbe mai questa professione

Al diavolo i media che fanno disinformazione, al diavolo chi non capisce che il nostro è un lavoro e non una missione. Al diavolo lavorare 12 ore al giorno senza percepire lo stipendio, al diavolo quei medici che si credono Dio e a Dio, che non c’è mai quando lo chiami.

Al diavolo chi ti dice che non farebbe mai questa professione.