Crediti Ecm, c’è tempo fino al 2019 per mettersi in regola

Scritto il 30/11/2018
da Redazione

Delibera Agenas stabilisce che per il triennio 2014/2016 si potranno utilizzare i crediti ecm maturati nel periodo 2017/2019. Tutti i professionisti hanno facoltà di avvalersi del recupero dei crediti per il soddisfacimento dell'obbligo formativo del precedente triennio, ma lo spostamento sarà irreversibile.

Formazione Ecm, le novità dalla delibera Agenas

È in vigore la delibera Agenas che dà tempo fino alla fine del 2019 per mettersi in regola con il numero di crediti Ecm obbligatori relativi al triennio precedente (2014-2016) e, per il nuovo triennio, aumenta la percentuale dei crediti acquisibili mediante autoformazione, che ora può coprire il 20% del fabbisogno e non più solo il 10%, come è stato fino ad ora.

La prima modifica riguarda, quindi, la possibilità per tutti i professionisti sanitari che nel triennio 2014/2016 non abbiano soddisfatto l’obbligo formativo di completare il conseguimento utilizzando i crediti maturati in tutto il triennio 2017/2019, considerando cioè tutta la formazione ecm effettuata fino al 31 dicembre 2019.

Va sottolineato che i crediti trasferiti al triennio 2014-16 non saranno considerati ai fini del soddisfacimento dell’obbligo del triennio 2017/2019 e che tale spostamento sarà irreversibile.