Applicazione di un impacco freddo

Applicazione di un impacco freddo

Scritto il 10/03/2019
da Paola Botte

L'applicazione di una sorgente fredda (impacco freddo) su una parte del corpo è particolarmente usata nel trattamento di ipertermia, mal di testa o altri dolori, traumi come stiramenti e tumefazioni. Il freddo infatti provoca vasocostrizione, facilita la termodispersione e diminuisce la permeabilità capillare, il flusso ematico e linfatico. Anche l'Oss, su indicazione del personale sanitario, può fare un'applicazione fredda.

Impacco freddo, come e quando applicarlo

Per quanto possa sembrare una procedura semplice e alla portata di tutti, l'uso di una fonte di freddo, sia in forma secca che umida, va eseguita con criterio. A parte la classica borsa del ghiaccio posta sulla zona colpita da infortunio, il più delle volte si tratta di una vera e propria terapia e in quanto tale deve essere compiuta dopo prescrizione medica e/o valutazione infermieristica.

Come accennato esistono due tipi di applicazioni fredde:

  • secca
  • umida

Nel primo caso, si può usare una sorgente naturale come il ghiaccio oppure artificiale, come spray e medicazioni su base chimica. Nel secondo caso, si parla di impacchi freddo-umidi.

Impacco freddo secco

Per fare l'applicazione di un impacco freddo secco più comune è necessario preparare il materiale seguente:

  • borsa del ghiaccio
  • cubetti di ghiaccio
  • telino o garze
  • asciugamano

Procedura di applicazione impacco freddo secco

La procedura prevede di:

  • identificare e avvisare il paziente
  • lavare le mani
  • indossare i guanti
  • riempire per i 2/3 la borsa con il ghiaccio
  • espellere l'aria e chiudere
  • verificare che la borsa non sia bucata e non perda acqua
  • applicare il telino o le garze
  • posizionare la borsa sulla parte del corpo da trattare
  • annotare l'ora
  • togliere la borsa alla fine dell'applicazione
  • svuotare la borsa e lavarla
  • annotare sulla cartella la durata del trattamento
  • togliersi i guanti e sistemare il paziente ed eventuali altri materiali.

Impacco freddo umido

Per fare un impacco freddo umido, come per esempio le spugnature, bisogna preparare:

  • Un catino con acqua fredda: la temperatura dell'acqua dovrebbe essere tra i 12° e i 18°, ma può variare in base alla zona e al disturbo da trattare. Pertanto è importante seguire la prescrizione medica
  • Una pezza di tessuto naturale, un po' ruvida: cotone, lino, canapa.

Procedura di applicazione impacco freddo umido

I passaggi per applicare un impacco freddo umido sono i seguenti:

  • bagnare e strizzare più volte la pezza per evitare che si scaldi a contatto con il corpo
  • passare la pezza sulla zona interessata o se previsto, su tutto il corpo
  • continuare per tutta la durata del trattamento
  • coprire la persona per non fargli sentire freddo
  • riporre il materiale al suo posto
  • trascrivere i dati in cartella.