Infermieristica, salgono i posti. Fnopi: Riconosciuto un bisogno

Infermieristica, salgono i posti. Fnopi: Riconosciuto un bisogno

Scritto il 17/07/2018
da Leila Ben Salah

Pubblicato il decreto del Miur con il numero di posti per le immatricolazioni ai corsi di laurea delle professioni sanitarie per l’anno accademico 2018/2019. Salgono i posti per Infermieristica, 300 in più rispetto all’anno scorso.

Miur pubblica il decreto

Sono 14.758 i posti per il corso di laurea in Infermieristica. Lo ha stabilito il Miur nel decreto appena pubblicato per l’anno accademico 2018/2019. Quest’anno il Miur ha concesso ben 308 posti in più, rispetto al 2017. In salita anche le disponibilità per Ostetricia, con 792 posti rispetto ai 690 del passato.

Tutti i posti disponibili per le professioni sanitarie

CLASSE SNT/1
CORSI DI LAUREAPOSTI DISPONIBILI
Infermieristica14.758
Ostetricia792
Infermieristica pediatrica159
CLASSE SNT/2
CORSI DI LAUREAPOSTI DISPONIBILI
Podologia115
Fisioterapia2045
Logopedia756
Ortottica e assistenza oftalmologica222
Terapia della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva337
Tecnica della riabilitazione psichiatrica354
Terapia occupazionale200
Educazione professionale674
CLASSE SNT/3
CORSI DI LAUREAPOSTI DISPONIBILI
Tecniche audiometriche60
Tecniche di laboratorio biomedico762
Tecnica di radiologia per immagini e radioterapia736
Tecniche di neurofisiopatologia120
Tecniche ortopediche162
Tecniche audioprotesiche304
Tecniche di fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare173
Igiene dentale659
Dietistica344
CLASSE SNT/4
CORSI DI LAUREAPOSTI DISPONIBILI
Tecniche della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro679
Assistenza sanitaria372

Tutti i posti disponibili divisi per regione e ateneo

"Ringraziamo per la considerazione e l’attenzione avuta per la nostra professione, ma soprattutto per i pazienti e per il loro bisogni di salute, il Miur, il ministero della Salute e le Regioni, che hanno compreso il cambiamento e le necessità a cui il sistema sta andando incontro, tenendo conto del mix tra effetti che da anni sta avendo il mancato rinnovo e l’assottigliamento degli organici per il blocco del turn over e aumento delle situazioni di cronicità e non autosufficienza, soprattutto sul territorio, che richiedono un’assistenza sempre più capillare.

È importante che sia stato riconosciuto un bisogno maggiore di infermieri per consentire maggiore qualità all’assistenza."